BASTA AI VENDITORI ABUSIVI NON DISERTATE IL VOTO ARGOMENTI
 
 

L'Italia delle confvarie

Ho ribrezzo e schifo delle ricette magiche pronunciate non appena, un microfono o una telecamera entrano nel raggio di un miglio di uno di confindustria, confapi, api, confcommercio, confdiqui e confdilà. Fissano subito impavidi lo sguardo dritto nell’obiettivo, e con fare studiato e leccando il microfono cominciano a sproloquiare dei mali e dei problemi dell’industria, del commercio, del crollo dei consumi e della sfiducia dei consumatori. Nel frasario di questa gente, provate a pensarci, è di casa una sorta di trinità linguistica : Innovazione, Ricerca e Sviluppo, Formazione. Rilasciano le loro inutili dichiarazioni e intercalano come capita, la loro immancabile trinità linguistica. E così come la trinità spirituale del Dio Padre, del Figlio unigenito e dello Spirito Santo, la loro trinità linguistica fa miracoli : dichiarato il nulla prima, dichiarato il nulla dopo, ma con in mezzo un bel “Innovazione, Ricerca e Sviluppo, Formazione” l’intervista o la partecipazione al talk show diventano una pietra miliare, una svolta economica e sociale senza uguali.

Ho provato a cronometrare per anni, le interviste e le dichiarazioni, rilasciate dai vari presidenti di confvarie, soprattutto industria. Posso assicurare che il risultato dell’analisi statistica è il seguente: fino a un minuto di dichiarazione? Una sola e bella trinità linguistica. Superiore al minuto? Trinità linguistiche a volontà, facendo attenzione ma soprattutto a non ritardarne l’apparizione oltre i 45 secondi. Altrimenti l’audience va a farsi fottere. Con uno degli ultimi presidenti di Confindustria ho persino provato a indovinare dopo quanti secondi avrebbe pronunciato il famoso triduo durante un’intervista. L’ho monitorato per mesi e mesi, e alla fine ho scommesso con me stesso: 45 secondi.

Ho perso la battaglia! Dopo soli 27 secondi il presidente dell’epoca (ricordo pure chi era, ma non fa differenza un Montezemolo, un Abete, una Marcegaglia o uno Squinzi), su un intervista durata solo 90 secondi rilasciata al tg1, spara li in diretta : serve “innovazione, ricerca e sviluppo, formazione del personale”. Volevo suicidarmi. E non provate a chiedermi quale sia stata la domanda del giornalista ? loro non fanno mai domande, pronunciano solo frasi che alla fine hanno il punto interrogativo. E insistete pure chiedendomi la risposta del presidente di confindustria dell’epoca? Ascoltatevi la prossima di Squinzi. E il quiz è risolto. L’unica cosa che comunque anch’io ricordo è importantissima “INNOVAZIONE, RICERCA & SVILUPPO, FORMAZIONE DEL PERSONALE” . E chi mai la dimenticherà quell’intervista!!!

 

DI      Antonino Trunfio

27 Aprile 2013

Da    www.movimentolibertario.com

L’ITALIA  DELLE  DIECI  PIAGHE  D’ EGITTO

 

 

 P 106

www.lavoratoriveri.it

 

UN PAESE SENZA VERITA’

E’ UN PAESE SENZA FUTURO

 

        Comprate il nostro libro su www.ibs.it, leggetelo, diffondetelo presso i vostri amici